Politica

Sistema rifiuti in tilt in Capitanata. De Leonardis (FdI): “Emiliano scongiuri l’imminente emergenza estiva”

Sistema rifiuti in tilt in Capitanata. De Leonardis (FdI): “Emiliano scongiuri l’imminente emergenza estiva”

Le immagini dei camion in fila da giorni, provenienti da ogni parte della provincia, in attesa di scaricare i loro carichi di rifiuti nell’impianto Amiu di Passo Breccioso, sono l’eloquente rappresentazione del fallimento di Emiliano anche sotto l’aspetto della programmazione di azioni efficaci in tema di politiche ambientali. Il Piano Regionale dei Rifiuti non risponde alle esigenze della Capitanata e vede Foggia penalizzata. Che anche sotto questo aspetto è stata abbandonata dal governo regionale. In Puglia molti Comuni hanno recentemente dovuto affrontare la rabbia dei propri cittadini in relazione all’aumento vertiginoso delle bollette Tari e spesso, soprattutto in provincia di Foggia, per una qualità dei servizi erogati che non giustifica l’aumento smisurato della tariffa. A Foggia la situazione è a dir poco pietosa. Non solo per quel che concerne il decoro urbano, concetto astratto in una città costantemente sporca, ormai invasa da erbacce in ogni punto e in attesa che i Commissari si degnino di affrontare con Amiu il tema della raccolta differenziata, praticamente inesistente nel capoluogo dauno. Emiliano si svegli e faccia tutto quanto in suo potere per scongiurare una emergenza ambientale e sanitaria alle porte dell’estate e in un territorio in cui, peraltro, insistono città a forte vocazione turistica che nel periodo estivo fanno registrare centinaia di migliaia di presenze. Il che significa un aumento della produzione di rifiuti che richiede una gestione costante e senza intoppi.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button