Politica

Rotice chiude la querelle con Campo: “All’alzata di muri, preferisco la costruzione di ponti. Essere rappresentante di una comunità vuol dire essere presenti, in ascolto ed operativi”

Non taccio e non tacerò mai per difendere e sviluppare questa città e questo territorio, per troppo anni silenti per mancanza di rappresentati che non hanno fatto sentire la propria voce quando e dove andava fatto, come il consigliere regionale Campo che, per il ruolo ricoperto, ha tutte le possibilità per attivare azioni ed interventi utili e necessari. Invece, si continua a fare filosofia e proclami chiedendo che qualcuno faccia qualcosa, senza offrire spunti di idee e soluzioni.

Sul tema specifico di Borgo Mezzanone, così come su quello del PNRR e dei finanziamenti, ribadisco al Consigliere Campo che questa Amministrazione è sul pezzo con competenza, rapidità ed efficacia, come dimostrano i risultati dei bandi aggiudicatari di finanziamenti e la continua interlocuzione con tutti gli stakeholders (locali, regionali, nazionali) per affrontare quotidianamente le problematicità. Da lui mi sarei aspettato non una “semplice” risposta arruffata e scomposta da teatrino, ma idee e proposte di intervento e collaborazione per il bene e nell’interesse dei cittadini.

All’alzata di muri, preferisco la costruzione di ponti. Essere rappresentante di una comunità vuol dire essere presenti, in ascolto ed operativi, sempre.

Gianni Rotice

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button