fbpx
SocialStyle
Trending

Roller facciale e gua sha, i beauty tool più amati di oggi. Ma le loro origini sono molto antiche

I rulli di bellezza, oggi chiamati così, non sono una tendenza del momento, ma uno dei più antichi rimedi della medicina cinese, per illuminare, lenire e tonificare la pelle; definito “botox naturale” molto di moda ora nella skincare routine.

Famosissimi in diverse versioni, roller o gua sha,  sono creati al 100% da vere pietre preziose, quarzo rosa oppure giada e possono essere inserite nella skincare viso come accessori per una coccola speciale. La loro funzione principale è quella di riattivare la microcircolazione e il sistema linfatico. Questo massaggio al viso, fatto con dei movimenti specifici,  agisce a livello profondo sulla fascia e rimuove i ristagni di liquidi. Dona un colorito sano, rilassa i tratti e promuove un progressivo miglioramento della pelle rendendo l’ovale del viso più tonico e disteso.

Il quarzo rosa è ancora oggi il cristallo più scelto per la cura e la bellezza del proprio viso; una pietra molto speciale che ha il potere di infondere la pace interiore e promuovere i sentimenti puri, per questo viene anche chiamata pietra del cuore. Usata sul viso, aiuta ad eliminare i gonfiori, aumenta la compattezza dei tessuti, contribuisce a ridefinire l’ovale e l’armonia dei tratti.   

Il roller e il gua sha, vanno utilizzati sul viso pulito, con l’aiuto di oli e creme che favoriscano il massaggio.

 Il roller è formato da una parte più grande per massaggiare collo, guance e fronte; la parte più piccola per il contorno occhi. Il rullo favorisce il drenaggio ed avendo una pressione leggera è più indicato per favorire l’assorbimento di sieri e creme; il movimento deve seguire la stessa direzione: per il collo, dal basso verso l’alto, mentre per il viso, dal centro verso l’esterno.

Il gua sha , “gua” sta per strofinare e “sha” per calore, è un vero e proprio massaggio linfatico capace di sciogliere contrazioni e tensioni muscolari. Questo tool è una pietra piatta; è opportuno utilizzare un olio che favorisca la scivolata della pietra sulla nostra pelle. Il massaggio inizia dal collo, per creare un percorso di drenaggio, questa volta dall’alto verso il basso; poi si passa sul viso sempre con movimenti in un’unica direzione, dal centro verso l’esterno. Dopo l’utilizzo, queste pietre vanno lavate con acqua tiepida e sapone, devono essere asciugate per bene prima di essere conservate. Troverete un piccolo video, dedicato al massaggio GUA SHA.

Per ottenere dei buoni risultati ci vuole costanza, questi massaggi possono essere fatti tutti i giorni anche due volte al giorno. Una coccola beauty molto rilassante.

Tonia Trotta

Diplomata Geometra, ho lavorato per alcuni anni in questo settore con piacere; poi il mio percorso ha preso un'altra direzione. Moglie e mamma di quattro splendidi bambini, non ho mai smesso di coltivare un'altra mia passione, il mondo del beauty, così mi sono ritrovata promoter e come tanti utilizzo i social per condividere questa mia passione.
Back to top button