Politica

Parco Archeologico di Siponto, Gatta: “Apertura a data da destinarsi? Grave”

“Riapertura rinviata a data di destinarsi per mancanza di personale, in barba alla stagione turistica ormai avviata ed all’opportunità di accrescere l’offerta del nostro territorio: il Parco archeologico di Siponto non ha riaperto il primo luglio come previsto, con gravi riverberi sulla capacità attrattiva della Capitanata.

Per questo, ho depositato un’interrogazione urgente diretta alla Giunta regionale per sapere se intenda risolvere la questione, anche pubblicando un bando per nuove assunzioni, di concerto con le associazioni competenti nel settore, visto che l’impedimento sembra essere solo relativo alla carenza di personale addetto.

Ne vale la pena: il Parco fa parte del Polo Museale della Puglia, unico nella provincia di Foggia, e concorre alla promozione del patrimonio archeologico e storico del Museo. Una realtà che ospita l’opera di Edoardo Tresoldi, che ha ricevuto il premio di architettura italiana più prestigioso istituito da “La Triennale di Milano”.

Ora, soprattutto in epoca post Covid-19, il nostro turismo ha bisogno di ogni sforzo utile per tornare a nuova vita e non si può non riaprire un sito tanto rilevante. Mi auguro, con l’interrogazione che ho depositato, di suonare la sveglia alla Giunta regionale, purtroppo estremamente distante e distratta da temi importanti per il rilancio economico del territorio della Capitanata”.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button
Close