fbpx
Politica

On. Tasso: “Cultura e spettacolo risorse per il Paese”

Il parlamentare parteciperà alla manifestazione pubblica “La Filiera della Cultura è in pericolo” in programma domani martedì 18 maggio alle ore 10:30 in Via Gramsci 17 a Foggia.

Un’enorme risorsa del nostro Paese rischia di soffocare sotto il peso di un danno economico senza precedenti che sta mettendo interi comparti in una situazione di forte affanno. Non c’è più tempo da perdere e occorre sostenere con forza e determinazione la Filiera della Cultura e dello Spettacolo, fonte di reddito per migliaia di famiglie italiane”.

Con queste parole l’On. Antonio Tasso ha terminato il suo intervento a Montecitorio, dove è in corso la discussione per la conversione in legge del Decreto Sostegni del Governo Draghi.

Il mondo dello spettacolo e della cultura, infatti, vive un momento di particolare fermento e, date le particolari difficoltà in atto, chiede a gran voce un’attenzione che si può racchiudere in questi passaggi: una ricognizione puntuale di tutte le attività operanti nel settore dello spettacolo e cultura, compresi tutti i molteplici servizi connessi, l’istituzione di un Tavolo di Settore – operativo per tutto il periodo emergenziale – che possa individuare, con i rappresentanti di tutti i vari rami del comparto, le soluzioni attuabili più giuste per sostenere economicamente in modo diretto ed indiretto le loro realtà.

Per questo motivo a Foggia si terrà una pubblica manifestazione – alla quale il parlamentare di Manfredonia parteciperà – che ha come obiettivo principale la sensibilizzazione su questi temi e la richiesta al Governo di agire prima che sia troppo tardi.

La manifestazione è in programma domani, martedì 18 maggio, in Via Gramsci 17 a Foggia (zona antistante la sede del Comune del capoluogo dauno) con inizio alle ore 10.30. 

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button