No Energas, Manfredonia Nuova a Roma con un pullman

Domani, 5 dicembre 2018, l’Associazione Culturale e Politica MANFREDONIA NUOVA, insieme ad altre Associazioni cittadine, SARÀ PRESENTE A ROMA, sotto il MISE, per far sentire il proprioNO ad ENERGAS.

Abbiamo anche inviato alla Dott.ssa Paola Barzaghi, Responsabile del Procedimento AmmInistrativo delMinistero Sviluppo Economico – Div. IV,la richiesta dipartecipazione direttamente al procedimento amministrativo.

Nella stessa missiva abbiamo rilevato, a chi dovrà prendere una decisione che mette a rischio gravemente la salute ed il futurodella nostra città, che il Dicastero dell’Ecologia, con riferimento all’impianto Energas:

  1. Ha omesso di segnalare che l’area portuale di Manfredonia, interessata dal progetto Energas/Kuwait Petroleum, ricade interamente nell’Area SIN (legge 426/1998, perimetrato dal Ministero dell’ambiente con decreto datato 10 gennaio 2000), come attestano i dati ufficiali evidenziati nel portale del ministero dell’Ambiente;
  2. Ha omesso l’assoggettabilità del progetto in parola, considerato “a rischio di incidente rilevante” dalla terza direttiva Seveso, alla procedura di VAS di cui alla Direttiva 2001/42/CE, recepita dalla legislazione nazionale con il Decreto Legislativo 152/2006, modificata dal Decreto legislativo 4/2008;
  3. Ha omesso la Valutazione d’incidenza ambientale, secondo la procedura di cui all’articolo 6, comma 3, della direttiva “Habitat”, recepita in Italia dal D.P.R. 357/1997.

 

Per tutti questi motivi e perché la nostra città è stata in tutti questi anni sfigurata, deturpata, avvelenata, noi cittadini e cittadine di Manfredonia

 

DICIAMO NO

ALLO SCEMPIO CHE ENERGAS CI VORREBBE ARRECARE

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE E POLITICA

MANFREDONIA NUOVA




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*