Lo scrigno di “Coppa Nevigata” si apre al pubblico: il 28 settembre a Manfredonia visita gratuita

Apertura straordinaria per un sito dalle straordinarie caratteristiche archeologiche e culturali e non accessibile “ordinariamente” al pubblico. Sabato 28 settembre 2019 (ore 10.30), grazie al Touring Club Italiano – in collaborazione con Fondazione Re Manfredi, Gal DaunOfantino e ProLoco di Manfredonia – sarà possibile visitare gratuitamente il sito preistorico di Coppa Nevigata (Età del Bronzo).

La visita, oltre che dal Console TCI Michele De Meo (ideatore dell’iniziativa volta alla promozione e fruizione del territorio), sarà  guidata dalla voce narrante  del Prof. Alberto Cazzella (Professore Ordinario di Paletnologia dal 2001 presso il Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università Sapienza di Roma)  che dal 1983 conduce campagne di scavo annuali nell’insediamento di Coppa Nevigata; proprio per questo suo importante impegno nella tutela e valorizzazione del territorio, lo scorso 28 agosto, il Prof. Cazzella è stato insignito del “XXVII Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi”.

Il sito archeologico di Coppa Nevigata, posto a pochi chilometri ad ovest di Manfredonia, all’altezza dell’antica foce del Candelaro, presenta un’imponente stratificazione che indica un insediamento prolungato attraverso i millenni.

Gli scavi a Coppa Nevigata di questi ultimi anni hanno posto il sito in una prospettiva più ampia, durante il periodo neolitico si sfruttano le risorse della laguna e della pianura rivelando l’esistenza dell’agricoltura, testimoniata da semi di grano e orzo nonché da ritrovamenti di macine, macinini e frammenti di ceramica riferibili a contenitori decorati ad impressione, e portato in luce strutture, fossato di recinzione, che inseriscono il sito nella fitta trama di villaggi trincerati che coprono il Tavoliere durante tutto il neolitico. Una serie di datazioni pone questi abitati fra il VII ed il V millennio a.C.,un momento più tardo, per ora appena indiziato (sub-neolitico), è emerso dagli ultimi scavi a Coppa Navigata, costituendo un aggancio con l’insediamento dell’età dei metalli.

Al momentaneo abbandono del villaggio, avvenuto probabilmente nella fase finale del Neolitico (fine IV millennio a.C.), segue la ripresa dell’occupazione all’inizio del secondo millennio nell’Età del Bronzo. In questo periodo l’economia continua a fondarsi sull’agricoltura e sull’allevamento. Per l’insediamento più antico, nell’ambito di questo periodo (fase protoappenninica, prima metà del II millennio) si hanno tracce di una capanna a margini curvilinei, che in epoca immediatamente successiva lasciò posto ad un grande muro, largo m.5,5, messo in luce per un tratto di una trentina di metri, nel quale si aveva un accesso realizzato con blocchi megalitici.

PROGRAMMA VISITA GUIDATA – 28 SETTEMBRE 2019

·       Ore 10.00 Incontro presso Ipogei Capparelli – Siponto;

·         Ore 10.20 Arrivo sito archeologico Coppa Nevigata;

·         Ore 10.30 Inizio visita guidata a cura del Prof. Alberto Cazzella – Professore ordinario di Paletnologia – Università La Sapienza – direttore campagna di scavi Coppa Nevigata;

·         Ore 12.00 Saluti e Ringraziamenti a cura del console Michele De Meo.

–          Prenotazioni dal 18/09 al 27/09 – tel. 0884/271903 – email manfredonia@volontaritouring.it;

(tel. attivo il giorno della visita 3474772529);

–         Potranno essere ammessi n. 50 partecipanti in base all’ordine d’iscrizione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*