La Sebilot non si ferma più

Ancora un sabato vittorioso per le ragazze della Sebilot Volley Manfredonia, che, davanti ad una nutrita rappresentanza di tifosi sipontini, festanti come non mai, caso quasi unico nel panorama del volley soprattutto in queste categorie, annienta per 3-0 (25-23, 25-8, 25-15) una malcapitata Polis Corato sul parquet barese, vincendo la sesta gara in sei partite, e mantenendo salda la vetta della classifica in condominio con L’Asem Bari. La superiorità del sestetto sipontino è parsa schiacciante, per certi versi sembrava, pur nel massimo rispetto per gli avversari, società dal glorioso passato, una partita con una sola squadra in campo, tanta era la netta differenza di valori in campo.

Coach Delli Carri ha schierato il solito 6+1 con Gagliardi in regia, capitan Ivanova a completare la diagonale, Scarale e Romano centrali, La Torre e Bisceglia in banda, e Fusilli libero; durante il corso della partita sono entrate a fornire il loro importante contributo anche l’altra palleggiatrice Pellegrino, la banda Patetta e la centrale Gesualdi. Solo nel corso della prima frazione la squadra sipontina è stata, in alcuni frangenti, messa in difficoltà dalle coratine, che, dopo un iniziale break di 5-0 hanno subito la poderosa rimonta della Sebilot Volley che si è portata sul 5-9. Nel prosieguo del set le padrone di casa, sospinte anche da qualche errore di troppo di Ivanova e compagne, hanno cercato di rimontare, ma una eccellente e stoica ricezione e fase difensiva ha permesso alle ragazze di coach Delli Carri di portare a casa il set.

Nel secondo e terzo set non c’è stata storia; la Sebilot Volley ha sciorinato colpi da manuale e trame di gioco in tutti i fondamentali che hanno tramortito le incredule coratine, spettatrici passive dello strapotere sipontino. Assente a Corato per motivi di lavoro, ma raggiunto telefonicamente, un raggiante Presidente De Nittis ha dichiarato “Per me è come vivere un sogno; ho esperienza nello sport, ma la gioia che settimanalmente mi da questa squadra è qualcosa di indescrivibile. Durante la settimana avevo chiesto alla squadra di tornare a casa con un’ennesima vittoria, ma sinceramente non mi aspettavo un’affermazione così tonda e netta, anche se in cuor mio ci speravo”.

Un soddisfatto coach Delli Carri ha dichiarato “L’incontro si presentava difficile, non foss’altro perché il Corato è una buona squadra, con buone individualità, e storicamente ha sempre disputato contro di noi partite all’ultimo respiro. Mi preme fare un complimento a tutta la squadra per la netta affermazione e per come i miei insegnamenti durante gli allenamenti vengano pienamente recepiti poi in campo durante le partite, ma lasciatemi fare un complimento particolare, soprattutto per come è stato affrontato il primo set, alla fase difensiva che ben ha retto l’urto e il ritorno in partita delle padrone di casa, permettendo di non capitolare nel momento clou della partita”.

La laterale, ex di turno, Luciana La Torre ha dichiarato “Per me ha rappresentato un ‘emozione particolare, visti i trionfanti trascorsi, calcare il parquet del Palazzetto dello Sport di Corato; qui ho trascorso un bel periodo professionale, in tutto due anni, ed ho mantenuto molti rapporti umani basati sull’amicizia e sul rispetto. Venendo alla gara, posso dire che, a parte un leggero appannamento in alcune fasi del primo set, abbiamo disputato una prova maiuscola, fatta di qualità e sostanza allo stesso tempo. Giochiamo con questo spirito deciso e battagliero ogni singola partita e per il futuro si vedrà, il campionato è ancora lungo”.


TAG


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*