Incendio nella baraccopoli di Borgo Mezzanone

Una bombola del gas difettosa scoppiata all’improvviso. Due ragazzi della Guinea che lottano tra la vita e la morte, altri sei feriti. Ancora fiamme al ghetto di Borgo Mezzanone, ancora lavoratori migranti che rischiano di morire.

Secondo la prima ricostruzione l’incendio è scoppiato alle 19, partito dall’esplosione di una bombola del gas che doveva servire per riscaldare una delle baracche.

Quattro le persone ferite, le due più gravi sono state trasportate agli Ospedali Riuniti di Foggia. Una ventina almeno le baracche di fortuna andate in fumo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*