Attualità Capitanata

Ex detenuto bussa alla porta del carcere di Messina: “Fatemi rientrare, sono solo”

Il carcere, per molti, può rappresentare non solamente il luogo della totale privazione della libertà, ma anche un guscio, una protezione. È quello che è successo a Messina a un ex detenuto che, per ben due volte, nello scorso fine settimana ha bussato alla casa circondariale di Gazzi per poter ritornare in cella. A trentotto anni, dopo aver scontato una pena e dopo essere stato scarcerato, l’uomo ha tentato in tutti i modi di ritornare nel penitenziario. “Una storia tristissima. E, purtroppo, non è l’unico caso”, spiegano a Repubblica Palermo dalla casa circondariale di Messina. 

L’uomo ha riferito, come molti altri, che solo il carcere si sentiva compreso, curato e sostenuto. Come spesso accade, infatti, chi esce dal carcere non riesce più a ricostruire un suo mondo sociale di appartenenza, non riesce a vincere il pregiudizio e lo stigma, non riesce insomma a vivere e andare avanti. L’Associazione Antigone, che da anni si occupa delle condizioni delle carceri italiane, ha sottolineato che questa è una “terribile storia di miseria sociale, di una persona che trova conforto in un universo privativo della libertà. Perché proprio lì, in carcere, vengono soddisfatti bisogni primari, quali il diritto all’alimentazione, che fuori, purtroppo, non sempre vengono soddisfatti”. 

L’uomo è andato via, quando ha capito che non c’era possibilità di rientrare in carcere senza aver commesso un reato. Dalla casa circondariale Gazzi arriva un rammarico per questa storia dolorosa: “Purtroppo frequentemente abbiamo assistito a questi episodi. Con tantissime persone che, una volta libere, preferirebbero privarsi della libertà conquistata per tornare in carcere. Per paura del mondo esterno, ma soprattutto per mancanza di punti di riferimento, e più in generale per paura della vita”. 

Una vicenda triste che, ancora una volta, mette in discussione quello che la Costituzione indica: ovvero il principio rieducativo della pena e l’impegno – per la società – di reintegrare chi ha commesso uno sbaglio. 

Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche

Articoli correlati