Politica Italia

“Escremento” al prof. Di Staso, Rotice: “Offesa pesante del ‘dem’ Ciuffreda”. E condivide l’appello alla ‘gentilezza e responsabilità’ di Molo 21

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti

Piena solidarietà al Prof. Vincenzo Di Staso, stimato rappresentante della società civile e da sempre vicino alle fragilità del territorio, pesantemente offeso sui social dal consigliere comunale “DEM” Massimo Ciuffreda che lo ha così definito “escremento a cui consiglia un po’ di lassix”.

L’ennesimo, pesante ed ingiustificato attacco social che, tra le altre cose, segue di poche ore quello della consigliera comunale “CON” Maria Teresa Valente che sulla pagina istituzionale social del Comune di Manfredonia, commentando la campagna di promozione del Carnevale ha scritto: “Spero che la manifestazione sia migliore della grafica che l’annuncia”, gettando gratuitamente fango su un’operazione di promozione e valorizzazione della città.

Toni ed atteggiamenti totalmente fuoriluogo e non certo consoni a rappresentanti delle Istituzioni.

Visto l’appello alla “gentilezza e responsabilità” del Coordinatore di Molo 21, auspico che la minoranza prenda le distanze dalle dichiarazioni di questi suoi due consiglieri e condanni pubblicamente tali atteggiamenti. Come sostengo da sempre, le discussioni e le osservazioni vanno fatte sui temi e non su squallidi attacchi personali, atti ad alimentare inutili e pericolose tensioni sociali.

Manfredonia ha bisogno di soluzioni e concretezza e non di un clima di odio e sospetti.

Gianni Rotice – Sindaco di Manfredonia

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati