Politica

De Luca (Verdi): “Progetti datati di AQP e Comune di Manfredonia di cui non si sa nulla”

Vox clamantis in deserto.
L’agricoltura è il settore che più di tutti soffre la siccità. Secondo la Coldiretti l’impatto della scarsità idrica e del caldo torrido sulle produzioni nazionali ammonterebbe già a 3 miliardi di euro. E siamo ai primi di agosto.

È evidente che il fabbisogno agricolo non sarà colmato con misure palliative come il rilascio di acqua dagli invasi artificiali ad uso idroelettrico (al nord già ai minimi storici), e l’aumento dei prelievi in falda. Oltre a ridurre i consumi (e qui il meridione fa scuola), bisogna ridurre le perdite durante il trasporto (circa il 40%) e riutilizzare l’acqua che già abbiamo facilmente a disposizione.


Secondo una recente indagine condotta da Utilitalia dagli impianti di depurazione italiani escono infatti ogni anno oltre 9 miliardi di metri cubi di acque reflue trattate (su 40 necessari). E noi ne destiniamo all’agricoltura solo il 5%.


Il Comune di Manfredonia nel 2018 ha avuto un finanziamento di 6.4 milioni di euro e programmato con l’acquedotto pugliese e il consorzio di bonifica di capitanata un intervento per immettere nella rete irrigua, gestita dal consorzio, i propri reflui. Parliamo di oltre 4 milioni di mc annui. Da allora non se ne è saputo nulla.

Non la gestione dei 3 turisti per caso, dal 2019 al 2021, non questa amministrazione. Eppure hanno sentito l’esigenza di approvare un ordine del giorno in consiglio comunale sulla siccità, scritto da un consigliere di Forza Italia di Mantova per la valle del Po. Si esatto, non sto scherzando, pensano al Po ma non a velocizzare l’iter progettuale di questa opera.

Ho pubblicato prima dello scorso consiglio comunale quali interventi sarebbero potuti essere utili al nostro territorio da inserire nell’ordine del giorno. Nessuno di quelli indicati nel loro ordine del giorno potrebbe esserlo, perché tarati su una realtà profondamente diversa. Mi sarei aspettato una modifica o un ritiro, ma niente: questo è il livello dei consiglieri di maggioranza.

Ai consiglieri di opposizione chiedo, invece, di presentare una interrogazione per conoscere lo stato della progettazione di questa opera finanziata dalla Regione Puglia con l’Azione 6.4.3 del POR PUGLIA 2014 – 2020 e di quelle per realizzare l’adduzione delle fognature dei villaggi della Riviera sud al nostro depuratore.

Sono progetti ancora più datati, di AQP e Comune di Manfredonia di cui non si sa nulla. Eppure si aumenterebbero i reflui trattati, si ridurrebbe l’eutrofizzazione e migliorerebbe la qualità del nostro mare e in più si realizzerebbe (gratuitamente) una ciclovia da Siponto ad Ippocampo.


Vox clamantis in deserto, si dice, quando non si viene ascoltati, purtroppo.


Ricordiamocelo quando andremo a votare il 25 settembre.


Alfredo De Luca.
Coportavoce Europa Verde Manfredonia.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button