“Con gli occhi al cielo”

Grande entusiasmo per l’evento conclusivo del progetto scolastico realizzato dalle classi terze della scuola De Sanctis, con la collaborazione e il sostegno della Giuseppe Angel Manfredonia.

Manfredonia, 14 giugno 2019. Il progetto “Con gli occhi al cielo”, organizzato dalle classi terze della scuola primaria De Sanctis di Manfredonia con il sostegno della SSD Giuseppe Angel Manfredonia, ha coinvolto circa 90 bambini che hanno provato l’esperienza del Minibasket e dello sport di squadra. La collaborazione fra l’I.C Giordani-De Sanctis e la nota società sportiva sipontina ha così promosso la pallacanestro nelle scuole primarie del Golfo con un progetto che ha previsto appuntamenti di un’ora all’interno degli orari di lezione, nelle quali si è potuta conoscere la pallacanestro attraverso giochi adattati alle età dei ragazzi. Durante le lezioni sono state promosse le principali qualità della pallacanestro come attività in cui si insegna la collaborazione fra compagni, la sportività con gli amici “avversari”, l’aiuto reciproco e il concetto di squadra, promuovendo la lealtà e il rispetto delle regole. Il progetto ha raggiunto l’obiettivo di far conoscere un’attività sana e divertente non solo ai ragazzi, ma anche ai genitori.Nella giornata di sabato 8 giugno scorso, infatti, grazie alla sinergia e collaborazione del dirigente, degli insegnanti, dei collaboratori scolastici e dei genitori, è andata in scena al PalaDante una lezione aperta con lo scopo di presentare il basket come attività di educazione e cura del proprio corpo e della mente.Durante lo spettacolo per i genitori, l’intreccio delle braccia tra gli alunni e i tecnici ha ricamato l’aria ormai estiva con un tripudio di coreografie colorate, lasciando poi spazio alle urla di gioia dei giochi per i canestri realizzati.
L’applauso del pubblico è scoppiato nel finale tra le note dell’Inno di Mameli cantato all’unisono da tutti i presenti. Tra i numerosi argomenti affrontati, la coordinatrice del progetto Florinda Granatiero ha più volte sottolineato ai ragazzi partecipanti di non trascurare mai lo studio, sostenendo che è possibile conciliare i libri con allenamenti, partite e trasferte, indicando gli istruttori come esempio. Umberto Gramazio (capitano della Angel basket vincitrice del campionato di serie C Silver) è laureato in scienze motorie, così come Cristian Pastore e Federica Palena (laureanda);
Raffaele Vaira è fisioterapista, mentre Stefano Azzarone e Michele Ciuffreda (giocatori della squadra di Prima Divisione della Giuseppe Angel) sono laureati in economia, in pratica, lo sport viaggia con i libri. La giornata si è chiusa con le immancabili foto di gruppo con i tecnici-giocatori, insegnanti e studenti simpaticamente mescolati tra i colori del gioco.<<“Con gli Occhi al Cielo” è un progetto che ha portato ai ragazzi messaggi sani legati allo sport – ha commentato la coordinatrice Florinda Granatiero – e di quanto sia utileoltre importante per la crescita fisica e psicologica, si tratta di formazione dei giovani a tutti gli effetti>>Di fondamentale importanza è stato il focalizzare l’attenzione sul rispetto degli altri e del gioco di squadra, anche in senso di aiuto reciproco o momenti di riflessione e confronti per decidere sulle strategie da adottare, di quanto lo sport richieda sacrificio impegno e molte ore di allenamento oltre alla cura e adozione di sana alimentazione e di conoscenza del proprio corpo in ogni minimo particolare.Il progetto, vero percorso formativo, ha stimolato l’impegno di tutti i partecipanti, e potrà essere riproposto il prossimo anno, al fine di incentivare sempre di più l’interesse del mondo scolastico verso lo sport.area comunicazione




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*