Politica

Bordo: “Non è un bel segnale la frequenza con la quale cambiano i prefetti in Capitanata”

Condivido quanto scritto oggi da Davide Grittani sul Corriere del Mezzogiorno.

La provincia di Foggia è un caso nazionale per la pervasività e la forza della criminalità organizzata, tanto che stiamo insistendo molto, anche grazie agli appelli del procuratore Ludovico Vaccaro, per avere un aumento dei presidi giudiziari sul territorio.

Anche per questa ragione, non è un bel segnale la frequenza con la quale cambiano purtroppo i prefetti in Capitanata.

Negli ultimi 10 anni, a differenza di quello che succede negli altri territori, gli avvicendamenti sono avvenuti di media ogni 22 mesi.

Così non è semplice dare continuità al lavoro complicato e duro, ma necessario, per arginare un fenomeno criminale che diventa sempre più pericoloso.

Lo scrive Michele Bordo sui social

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button