Politica Manfredonia

Ugo Galli: “Competenza, partecipazione e pianificazione. Più città per tutti”

Centro Commerciale Gargano
Domenico La Marca
Promo Manfredi Ricevimenti
Maria Teresa Valente
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele

«Competenza, partecipazione e pianificazione. Più città per tutti»

Il candidato sindaco Ugo Galli snocciola i temi della campagna elettorale nell’incontro pubblico al porto turistico di Manfredonia

«La competenza delle nostre sette liste è il tratto distintivo della nostra offerta elettorale civica per la città di Manfredonia. Efficienza ed innovazione nelle prassi pubbliche e nelle politiche giovanili contraddistinguono il nostro programma e le idee di tutti i nostri candidati consiglieri.

Non intendiamo riferirci al passato o al trapassato politico di Manfredonia, il nostro è un riferimento tutto centrato al futuro.

Per restituire fiducia ad una città che ne ha estremamente bisogno. Vogliamo attivare un processo partecipativo, siamo pronti all’ascolto con strumenti nuovi e dal basso per creare una partecipazione effettiva. Ci guidano le parole del nostro pastore, l’Arcivescovo Padre Moscone.

La passione per la politica è amore e servizio per la comunità».

È stato questo l’appello finale di Ugo Galli candidato sindaco della coalizione civica Manfredonia2024, sostenuta anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia, nel corso dell’incontro pubblico con gli altri candidati primi cittadini organizzato al Porto Turistico dalle testate IlSipontino e Foggiareporter, in collaborazione con gli altri media della provincia di Foggia.

Tanti i temi snocciolati da Galli, dopo le sollecitazioni e le urgenze indicate dai molti giornalisti presenti.

«Se sarò eletto sindaco la città avrà un assessorato dedicato al Turismo- ha assicurato Ugo Galli- Prevediamo la nascita e la creazione di una Fondazione culturale, aperta agli operatori economici e culturali della città e ai giovani, che pianifichi e determini gli eventi.

Sarebbe sufficiente pianificare una decina di grandi manifestazioni all’anno per avere un processo virtuoso che rilanci il nostro turismo.

È nostra intenzione valorizzare il Museo dei Pompieri, un unicum nel panorama nazionale, e il Museo del Mare.

Occorre attribuire dignità all’infopoint, che oggi non dispone di risorse ed è abbandonato nel centro della città. La rinascita di Manfredonia viene dal suo mare, oggi la Riviera Sud è un luogo di nessuno, non annesso al territorio e alla città. Ippocampo è priva finanche della toponomastica.

Per Siponto invece è necessario un intervento di grande riqualificazione ambientale e archeologica. Più città per tutti.

Dal mare fino ai comparti, per i quali il Comune deve acquisire le opere da realizzare e assicurare un minimo di manutenzione.

Nessuna zona della città può continuare ad essere un’isola che non c’è con i cittadini che versano le tasse ma sono privati dei servizi essenziali e di strade percorribili».

Il futuro di Manfredonia dipende anche dalla capacità di dare degli obiettivi alla tecnostruttura dell’Ente.

«La struttura organizzativa dall’Ente conta 175 unità. Mancano almeno 70 unità, un dato che dobbiamo trasferire alla Commissione per la stabilitàfinanziariae per le risorse umane.

Il commissario straordinario ha rivisto la struttura e l’ha divisa in otto settori, di cui pochi presentano un dirigente. Una città come Manfredonia che conta oltre 56mila abitanti non può avere una dirigenza sparuta.

Anche quella del personale sovrannumerario è una questione che richiede una attenzione particolare.

Dobbiamo valorizzare la macchina amministrativa che di certo non va denigrata, ma allo stesso tempo non possiamo non elencare le doglianze che ci arrivano dai cittadini, per la mancata imparzialità praticata in alcuni uffici comunali».

Uno dei temi centrali della campagna elettorale del candidato sindaco Ugo Galli sono i giovani.

«Vogliamo aprire la città ai giovani. Li coinvolgeremo affinché essi  percepiscano l’istituzione comunale come luogo in cui realizzare i loro interessi e i loro sogni.

Apriremo uno sportello per favorire la creazione di startup, con degli specifici piani comunali vogliamo aprire le porte delle aziende e delle botteghe ai giovani, favorendo il processo di partecipazione in modo da evitare che l’emarginazione fisica diventi emarginazione sociale, economica e politica. Va colta la loro speranza: sogno il rientro dei giovani che sono andati via oltre alla piena occupazione di chi ancora risiede a Manfredonia».

Casa di Cura San Michele
Domenico La Marca
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Maria Teresa Valente
Centro Commerciale Gargano

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati