Spazio aperto alla lettura Alda Merini

Spazio aperto alla lettura Alda Merini

Questa sera il programma del box culturale presso le Ex Fabbriche San Francesco “Da vicino nessuno è ancora normale” è dedicato alla poetessa Alda Merini e al suo spirito libero con un evento “open” ossia libero di reading letterario aperto a tutti. Con inizio alle ore 19 tutti quelli che vorranno leggere una poesia, un componimento o un testo di prosa. saranno graditissimi ospiti.
La serata è realizzata in sinergia con il gruppo letterario dei Poeti del Gargano che proporranno sia in italiano sia in vernacolo componimenti propri, alcuni ispirati al tema della mostra in corso.
A Manfredonia latitano spazi e momenti di aggregazione culturale soprattutto quelli a carattere open ossia aperti e interagenti. La comunicazione è una forma di resilienza così come lo è la scrittura.

Di resilenza attraverso la meditazione si è parlato ieri con lo yoga Trainer Paolo D’Apolito che ha illustrato efficacemente quanto esso sia funzionale al benessere psicologico, anche dei bambini (D’Apolito e specializzato in questo settore) e come possa essere di aiuto in una società della fretta e del non ascolto come l’attuale. Centrare la propria essenza riconoscendo come sovrastrutture esterne molte situazioni stressogene è di fatto migliorare e allungare la propria vita, evidenze fisiologiche e scientifiche alla mano.
Il maestro Giuseppe Vuovolo ha invece focalizzato il suo intervento sul lavoro possibile attuabile su se stessi per migliorare le proprie capacità passando per l’equilibrio, il sacrificio e anche umiltà. L’ascolto del mondo passa infatti dalla conoscenza di se stessi e il tempo investito in ciò potrebbe risultare un investimento anche in termini di salute. Molto istruttiva l’esibizione di tre giovani allievi con un kata incentrato esclusivamente sulla respirazione.
La conclusione dell’evento è che le “tecnologie” analogiche per star bene ci sono ma occorre un atto di volontà e curiosità per metterle in pratica. Auspicabile anche che momenti di informazione e approfondimento diventino più numerosi.

Il successivo appuntamento, il quarto, si svolgerà sempre alle 19 giovedi 18 ottobre con l’evento Uomo e Ambiente: delfini, cavalli e gambe! In collaborazione con il Centro Museo del Mare, l’associazione di volontariato Centauro e il Frizzi e Lazzi Running Team.

Gli eventi sono resi possibili grazie alla disponibilità dello staff di In-opportunity ( Luigi Affatato, Silvia di Lella e Gianpaolo De Giorgio) e ricordiamo che per la mostra “Nessuno da vicino è ancora normale” realizzata da In-Opportunity insieme ad Aradia Art  la collettiva espone lavori artistici di: Anna Maria Berardini, Gennaro Colletta, Cesco, Michele D’Alessandro (Red), Domenico Di Palma (Smood), Roberta Fiano, Rocchina Marchese, Libero Petrone, Anna Piano, Luigi Starace, Donatello Telera.

Per la mostra Mail Art Stigma, dedicata ad una delle primissime mailartiste italiane Tiziana Baracchi, sono esposti lavori originali giunti via posta di 40 artisti (qui elenco da catalogo mostra http://www.claudiogrenzieditore.it/scheda_libro.asp?id_libro=758 )



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*