Ricette PrimiTodoFood

I sapori dell’autunno: Risotto con radicchio, gorgonzola e castagne di ManfreChef

I sapori dell’autunno: Risotto con radicchio, gorgonzola e castagne

5 from 1 vote
Recipe by Manfrechef Course: Ricette Primi, TodoFoodCuisine: ItalianDifficulty: Medium
Porzioni

4

porzioni
Preparazione

10

minutes
Tempi di cottura

20

minutes
Calorie

430

kcal

Ci siamo ispirate ai colori intensi di questa stagione per dare vita a un piatto dai caldi e avvolgenti sapori autunnali. Un incontro-scontro tra il gusto deciso del radicchio e del gorgonzola e la dolcezza delle castagne.

Ingredienti

  • 300 grammi Riso carnaroli

  • 300 grammi Radicchio rosso

  • 200 grammi Gorgonzola dolce

  • 300 millilitri Brodo vegetale

  • 1/2 bicchiere Vino bianco

  • 5 Castagne

  • q.b. Sale

  • Una noce Burro

  • 2 cucchiai Olio d’oliva

Istruzioni

  • Preparate un classico brodo vegetale con carota, patata, sedano e cipolla, oppure sciogliete un dado di brodo in acqua bollente.
  • Tostate il riso in una grande padella con un filo d’olio, e quando i chicchi si saranno dorati, aggiungete un paio di mestoli di brodo.
  • Lavate e tagliate a listarelle il radicchio e aggiungetelo nella padella con il riso e il brodo.
  • Continuate ad aggiungere il brodo quando serve e mescolate continuamente per non far attaccare il riso al fondo della padella. Il riso va cotto per il tempo indicato sulla confezione.
  • Sfumate con il vino bianco.
  • Qualche minuto prima che il riso sia cotto, aggiungete il gorgonzola a dadini e mescolate.
  • Tritate le castagne e aggiungetele in padella a cottura terminata, insieme a una noce di burro. Mantecate a fiamma spenta.
  • Impiattate e decorate con qualche foglia di radicchio e un paio di castagne intere.

Hai realizzato questa ricetta?

Tagga @ilsipontino su Instagram e usa l’hashtag #TodoFood

Hai realizzato questa ricetta?

Like us on Facebook

Manfrechef

Siamo Lucia e Raffaella, abbiamo 22 anni, siamo di Manfredonia e siamo laureate rispettivamente in Lettere e Scienze Politiche. Stiamo proseguendo i nostri studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna e la Ca’ Foscari di Venezia. Viviamo da fuori sede e creiamo piatti senza pretese, per non morire di fame. Nel libero studiamo.

Articoli correlati

Back to top button