Pino Rucher, storia di un chitarrista RAI

Pino Rucher incominciò la sua carriera nella RAI alla fine del 1946, quando entrò nell’orchestra di Radio Bari del Maestro Carlo Vitale, con cui rimase per circa un anno. Nei primi del 1948 lavorò con l’orchestra RAI di Milano diretta dal Maestro Carlo Zeme e poi con il Maestro Angelini, con il quale passò da Torino a Roma nel 1954 partecipando a tramissioni radiofoniche e televisive.

Dal ‘54 prese parte alle sue prime incisioni cinematografiche dando un contributo fondamentale alla diffusione della chitarra elettrica nella musica da film, attività che portò avanti contemporaneamente alla RAI, alle cui dipendenze rimase fino a tutto il 1983; per quanto riguarda le incisioni cinematografiche basta dire che partecipò come solista ad alcune centinaia di colonne sonore collaborando con i più rinomati maestri del tempo: Nino Rota, Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Riz Ortolani, Piero Piccioni, Piero Umiliani, Carlo Rustichelli, Stelvio Cipriani, Gianni Ferrio, Luis Bacalov, etc.

Partecipò ad alcune delle prime trasmissioni televisive tra il ‘54 e il ‘55; da notare la partecipazione (con l’orchestra Angelini) alla trasmissione radiofonica “Le canzoni della fortuna”, abbinata alla Lotteria di Capodanno (dal 14 ottobre 1956 al 6 gennaio 1957), trasmissione considerata l’antesignana di Canzonissima, trasmessa poi alla TV.

Infatti, la radiofonica “Le canzoni della fortuna” rientra nell’albo di Canzonissima, così come alcune edizioni TV con stessa formula ma nome diverso, tra cui “Napoli contro tutti”.

Da segnalare la partecipazione di Pino Rucher con l’orchestra del Maestro Pippo Caruso alla penultima edizione di Canzonissima, quella del 1973-74, condotta da Pippo Baudo e Mita Medici.

Tra le tante trasmissioni radiofoniche e televisive cui partecipò, ci limitiamo a ricordare il Cantagiro del ’65 (che ebbe luogo in Italia e in Europa, fino a Mosca), rilevanti le edizioni Sanremo del 1957, 1960, 1962.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*