Parco Giochi, Riccardi: “Ora prendiamocene cura”

A che punto sono le trattative Di Maio-Salvini e che tipo di intervento stanno realizzando per ripristinate il parco giochi della villa comunale? Sono gli argomenti più discussi delle ultime 48 ore a Manfredonia in strada e sui social.

Se nel primo caso la strada pare tortuosa e l’esito incerto, per il parco giochi siamo al terzo giorno di cantiere ed i lavori procedono speditamente. Infatti, dopo un l’articolato iter burocratico, a breve il parco giochi tornerà fruibile grazie all’intervento di due aziende locali che hanno impegnato proprie risorse economiche per l’adeguamento del sito e la fornitura di nuove attrezzature.

Nello specifico, la “Gianni Rotice Costruzioni” si sta occupando della rimozione della sabbia e rifacimento della superficie. La fase immediatamente successiva, è curata dalla “E.T.A. Marcegaglia” con l’applicazione di un tappeto su tutta la superficie del parco, l’installazione di nuove attrezzature da gioco e loro manutenzione. Il parco giochi sarà moderno, funzionale e sopratutto a norma per la sicurezza dei bambini.

Ringrazio le due aziende per la sensibilità e la disponibilità dimostrata, rispondendo alla richiesta di sostegno avanzata dal
sottoscritto e dall’Amministrazione comunale. Un altro esempio – come quello di Agostino Abondio, di cui vi parlavo qualche giorno fa – di amore per la nostra Manfredonia.

Spero vivamente che il nuovo parco giochi sia utilizzato e “protetto” dai fruitori e dalla cittadinanza tutta come le camerette dei bambini di ciascuna famiglia, per non vanificare l’impegno per questo importante investimento (di diverse decine di migliaia di euro) e negare nuovamente ai più piccoli la possibilità di poter avere uno spazio a loro misura. L’esempio e l’educazione al senso civico che gli adulti possono dare, sono gli strumenti più efficaci per difendere e valorizzare questo ed altri spazi pubblici.

Angelo Riccardi




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*