Arrestato pusher incensurato

Continua senza sosta il controllo del territorio disposto dal 1° dirigente del Comm.to di P.S. di Manfredonia dott. Agostino DE PAOLIS e attuato dal suo personale della Squadra di P. G. e della Squadra Volanti.

Nella giornata di ieri, 11.04.2017, personale dipendente, a seguito di attività straordinaria di controllo del territorio, mirati servizi tesi a contrastare ogni fenomenologia criminale, traeva in arresto PACILETTI Giuseppe, nato a Manfredonia (FG) il 09.06.1977, incensurato, il quale si rendeva responsabile dei reati previsti e puniti dall’art. 73 c. 1 D.P.R. 309/90, in quanto colto nella flagranza del reato di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio.-

Il pusher, ritenuto da diverso tempo soggetto di interesse operativo dagli agenti del Comm.to di P.S., nella mattinata di ieri, veniva individuato, in una delle zone particolarmente vigiliate di questo centro Sipontino, il PACILETTI Giuseppe,  mentre era da solo e a piedi.

Alcuni atteggiamenti dell’indagato, insospettivano il personale operante che decideva di fermarlo e dare inizio all’attività di polizia giudiziaria che iniziata con il controllo alla sua persona si concludeva con la perquisizione della sua abitazione.

Presso una abitazione in suo uso, veniva rinvenuto e sequestrato di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente consistente in mezzo chilo di cocaina.

La sostanza, rinvenuta  e sottoposta a sequestro, era nascosta ingegnosamente all’interno dell’appartamento nella disponibilità del PACILETTI, dietro un mobile del locale cucina che ben si predisponeva all’occultamento di una borsetta in tela e a tenuta termica contenente tutto lo stupefacente diviso in 10 involucri sigillati in buste di cellophane. Tutto l’appartamento si presentava evidentemente e forse volutamente in disordine, a causa di alcuni lavori di pitturazione.

L’intero quantitativo dello stupefacente, era in evidente fase di lavorazione; infatti una parte si presentava già suddivisa in dosi da vendita al dettaglio (dosi da strada) mentre l’altra metà si presentava in cinque pezzi unici, a forma di pietra e del peso cadauno di circa 50 gr. di cocaina pura non ancora sottoposta a taglio.-

Lo stupefacente sequestrato, sottratto al mercato illegale, al quale purtroppo si avvicinano per curiosità anche ragazzi minori di questo centro Sipontino e dei Comuni limitrofi, è stato quindi inviato ai laboratori chimici delle Forze di Polizia, per stabilire l’esatto numero di dosi ricavabili e il relativo guadagno che da tali dosi sarebbe derivato.-

Il pubblico ministero di turno, immediatamente aggiornato sugli sviluppi investigativi, ha disposto che il PACILETTI Giuseppe, considerata la gravità del reato, al termine delle formalità previste dalla legge, venisse accompagnato presso la Casa Circondariale di Foggia.

L’ennesima attività di Polizia Giudiziaria, posta in essere dal personale del Comm.to di P.S. di Manfredonia, cristallizza, senza soluzione di continuità, uno dei più ingenti sequestri di stupefacente del tipo cocaina effettuati nella provincia di Foggia, dall’inizio dell’anno 2017.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*